ANIMAZIONI 3 D VERDE GIARDINO
Parco
VERDE GIARDINO
Dal progetto alla messa in opera chiavi in mano
Professionisti del verde
Verde Giardino P.Iva 01967520063
L'acanto cresce spontaneo nelle regioni meridionali; Ŕ una pianta erbacea di grosse dimensioni, originaria delle steppe dell'Africa e dell'Asia, ma naturalizzato fin dall'antichitÓ nei giardini dei paesi affacciati sul Mediterraneo.
L'acanto Ŕ caratterizzato dalle sue foglie molto decorative, lunghe, ampie, dentellate, armoniose come se fossero state disegnate dalla mano di un artista. Talvolta sono coperte di peli setosi e, grazie alloro colore verde scuro, formano alla base della pianta una rosetta di grande effetto. Lungo il fusto, compaiono qua e lÓ fitti ciuffi di piccole foglie appressate, disposte a spiga, simili a una sorta di spine molli (il vocabolo greco "akanta" significa per l'appunto "spina"l dalle quali spuntano
fiori dalla corolla bianca, privi di peduncolo. Fiorisce in maggio-giugno. I frutti sono capsule che si aprono a maturitÓ e lanciano lontano i sermi.
Utilizzazione: l'infuso di foglie o di fiori stimola l'appetito, coadiuva la funzione del fegato e regolarizza la digestione. Ben tritate e macerate in acqua fredda, le foglie si possono applicare sulle ferite infiammate per ottenere effetto calmante e cicatrizzante. Infine possono essere bollite per preparare bagni emollienti contro duroni e verruche.
Miniature
Immagine successiva
Immagine precedente
Acanto

Acanthus mollis

Famiglia: Acantacee
Origini: bacino del Mediterraneo
Un'antica leggenda narra che lo scultore grecoCallimaco, mentre passaggiava dopo un'intensa giornata di lavoro, scoprý, sulla tomba di pietra di un bambino, una pianta di acanto che cresceva tutta avvolta intorno a un piccolo paniere di offerte votive. In seguito questa poetica immagine gli avrebbe ispirato il ben noto fregio dei capitelli dell'architettura corinzia: un piccolo cesto scoloito, dall'interno del quale escono foglie aaacanto in tre ranghi sovrapposti.
Progetto creato in animazione di realizzazione