FOTO GALLERY VERDE GIARDINO
Verde Giardino P.Iva 01967520063
Oleandro

lyerium oleander

Famiglia: Apocinacee
Origine: bacino del Mediterraneo

L'oleandro è un arbusto comune nelle regioni a clima caldo. E' originario del bacino del Mediterraneo dove nasce spontaneamente vicino ai rigagnoli, lungo le sponde dei fossi e nelle zone dove ci sono acque sotterranee. E' una specie a foglia persistente e dalla linea slanciata, che può arrivare a 5 metri. I rami, allungati e piuttosto sottili, portano foglie opposte o verticillate, lanceolate, lunghe ed erette, di colore
verde cenerino. In un clima dolce, l'oleandro dà fiori quasi tutto l'anno.
Margherita
Immagine precedente
Immagine sucessiva
 Lo si utilizza spesso per decorare l'entrata delle case ed i giardini. In climi più freddi, è meglio piantarlo in grossi vasi per poterlo ritirare in inverno.
Sia il fogliame sia i fiori sono velenosi e bisogna perciò tenerli fuori dalla portata dei bambini
Terriccio: l'oleandro sopporta bene qualsiasi terriccio, tuttavia preferisce una buona terra da giardino che resti fresca; è robusto, e si adatta facilmente ai terreni ingrati, pietrosi, asciutti, anche calcarei. Quando è coltivato in vaso, come gli aranci, lo si fa svernare in luogo riparato, dal 15 ottobre al 10 maggio circa. Ogni 4 anni bisogna accorciare il cespo a due terzi dell'altezza per forzare la pianta a sviluppare rami giovani e vigorosi, dunque molto fioriferi.
Esposizione: in luogo caldo e molto soleggiato.
Temperatura: clima dolce, temperatura minima da 3 a 4°C.
Innaffiature: abbondanti, soprattutto per le piante in vaso e durante la stagione calda.
Riproduzione: si può moltiplicare per talea in qualsiasi epoca dell'anno, ma è raccomandabile farlo durante la stagione fredda. Si tagliano talee di circa 1 2 cm e si fanno radicare nell'acqua, in una bottiglia messa dapprima in luogo ombreggiato. In capo a 3 settimane, le radici appaiono e si può allora invasare in terriccio umido.
I nemici dell'oleandro sono il freddo intenso, i pidocchi che attaccano i fiori e le cocciniglie che invadono generalmente i tronchi, i rami e le foglie. Bisogna allora trattare con insetticidi adatti.
I fiori sono magnifici, in tutti i toni del rosso, rosa, bianco secondo le varietà. Sono riuniti in un'infiorescenza a cima composta terminale e presentano corolle semplici o doppie a 5 petali. Sono caratterizzati da un profumo penetrante.
VERDE GIARDINO
Dal progetto alla messa in opera chiavi in mano
Professionisti del verde
Concimazione prato realizzato dalla Verde Giardino
Miniature