FOTO GALLERY VERDE GIARDINO
Verde Giardino P.Iva 01967520063
Famiglia: Rosacee

Origini: ibrido da tè
Questa cultivar di rosa è stata ottenuta nel 1960 dal vivaista tedesco Tantau; rivaleggio in bellezza con la celebre rosa "Baccarà" di Meilland, usata per fiori recisi, ed ha un profumo squisito; il periodo di fioritura va da giugno a ottobre. Per ottenere questa rosa, eccezionalmente resistente alle malattie, Tantau ha lavorato 20 anni e ha distrutto oltre 100 000 rosai prima che il suo lavoro fosse coronato da successo.
 Con la rosa "Super Star" Tantau ha ottenuto molti premi prestigiosi, come la Rosa d'Oro all'Aia nel 1961 e la All American Rose Selection nel 1963.
Faggio
Immagine precedente
Immagine sucessiva
Rosa
Super Star
La "Super Star" esiste come rampicante (fiori color salmone aranciato con grosso bocciolo allungato) e come cespuglio a grandi fiori color rosso salmone.
Coltivazione: si inizia la preparazione del terreno due mesi prima del-la piantagione in un punto soleggiato del giardino. Si scava in profondità e si aggiunge letame ben stagionato (3-4 kg) sul fondo dello buca, mescolandolo al terriccio e avendo cura che non vada direttamente a contatto con le radici del rosaio. In mancanza di letame si può utilizzare torba arricchita di concime speciale per rosai (in commercio). Piantare i rosai da ottobre a marzo e proteggerli dal gelo per il primo anno. Erpicare spesso il terreno intorno alla pianta per ossigenarlo; fertilizzare in primavera con un fertilizzante specifico. Innaffiare con parsimonia, tranne che in estate, avendo cura di bagnare solo il piede e non le foglie. Nel corso della fioritura asportare i fiori appassiti con una o due foglie, affinché giunga più linfa agli altri fiori.
Potatura: al momento della piantagione, quale che sia lo stato del rosaio al momento dell'acquisto, occorre potarlo prima di piantarlo. 1) Rosai a cespuglio: sfoltire le radici eliminando quelle che potrebbero essere danneggiate. Lasciare solo 3 o 4 rami di-sposti a coppa ed eliminare alla base quelli che occupano il centro del rosaio; i rami che vengono conservati vanno tagliati a 10-12 cm dalla base. 2) Rosai rampicanti: sfoltire le radici e lasciare 2 rami, al massimo 3, possibilmente a ventaglio per facilitare il successivo tutoraggio, accorciandoli tuttavia a 50 centimetri.

 
VERDE GIARDINO
Dal progetto alla messa in opera chiavi in mano
Professionisti del verde
Tre settimane dalla semina realizzato dalla Verde Giardino
Miniature