Dal progetto alla messa in opera chiavi in mano

Endoterapia

Contatti
Verde Giardino giardinaggio progettazione realizzazione manutenzione giardini impianti d'irrigazione terrazzi balconi aree verdi
Endoterapia
VERDE GIARDINO
Professionisti del verde
 ENDOTERAPIA si esegue quando:
I prodotti da utilizzarsi, devono essere esclusivamente quelli registrati per endoterapia.
Non tutte le specie delle piante possono essere trattate con metodo endoterapico.
Particolare successo si è riscontrato su piante di : Leccio, Tamarix, Pioppo, Acero, Palme,Cipresso, Pino.
Tecniche endoterapiche
1) Misurare la circonferenza dell’albero e stabilire la quantità di soluzione necessaria, seguendo le indicazioni dei produttori dei formulati da utilizzare.
2) Utilizzare un trapano avvitatore (velocità consigliata del mandrino 1000 giri) con punta da ferro da 3,5 mm per latifoglie, 5,5 mm per conifere e 8,5 mm per conifere e palme.
Praticare i fori nell’albero. Si opera solitamente ad un’altezza di un metro dal suolo, salvo casi particolari (conifere in piena stagione vegetativa, alberi destinati all’utilizzo del legno per assi, ecc): in questi casi si deve operare nella zona bassa del tronco (colletto) dopo opportuna pulizia della zona interessata ai fori.
Attenzione: per eseguire i fori non forzare, ma penetrare nel legno (oltre la corteccia) un centimetro, uscire per scaricare il truciolo, penetrare per due cm, uscire, penetrare per 3-4 cm ed uscire (per le palme occorre penetrare a più riprese per circa 20-25 cm). Questa operazione consente di non chiudere le trachee atte al trasporto della soluzione alle foglie.
3) Inserire l’ago iniettore o la capsula Arbocap seguendo scrupolosamente le indicazioni riportate all’interno delle singole macchine. Far penetrare lo strumento iniettore nel legno per 0,5 – 1 cm in modo da fissarlo.
Attenzione: l’ago deve penetrare nel legno, oltrepassando la corteccia, che può avere uno spessore diverso a seconda della specie dell’albero.
4) Al termine dell’assorbimento estrarre gli aghi iniettori e coprire il buco con mastice o chiodi di amido.
Disinfettare aghi e punte con sali quaternari (es: ENDONET )
Le tecniche endoterapiche vanno eseguite da personale competente evitando improvvisazione che potrebbero dannegiare la pianta.
Come intervenire
Micorrizazione
Le tecniche endoterapiche consistono nell’iniettare al tronco dell’albero, tramite appositi iniettori a
pressione, prodotti antiparassitari sistemici con particolari macchinari, previa formazione di appositi
fori, che permettano all’albero stesso di traslocare l’insetticida all’interno del ciclo linfatico
attraverso i vasi xilomatici in senso acropeto e basigeto.

La nostra azienda esegue trattamenti  endoterapici mirati dopo aver eseguito un sopralluogo pe valutare la tipologia di intervento.
Stimola nelle piante la funzione di assimilazione degli elementi essenziali dell'acqua, con un impatto minimo sugli equilibri naturali del terreno, rendendolo più fertile, grazie all'azione dei batteri del suolo.
Le piante dimostrano una maggiore resistenza allo stress idrico, incrementano le dimenzione e accentuando la colorazione e si possono ridurre le somministrazioni di fertilizzanti.
Somministrando al terreno acidi umici, batteri, micorrize e fertilizzanti ,si riesce a ridurre la conpattazione del terreno, una delle cause di sofferenza delle piante.
la nostra azienda prima di redare un preventivo esegue dove e possibile un sopralluogo, per valutare lo stato di salute delle piante, del prato proponendo al cliente una soluzione compatibile con le esigenze dello stesso.
Home
Lessico del giardino
Prato
Antiparassitari
Potature
Lavori stagionali
Giardini rocciosi
Endoterapia
Giardini pensili
Preventivi
Listino verde giardino
Gallery
Link
Mappa sito