FOTO GALLERY VERDE GIARDINO
Verde Giardino P.Iva 01967520063
Famiglia: Brassicacee (= Crucifere)

Origini: bacino del Mediterraneo
La violacciocca gialla è una specie molto diffusa nei giardini di tutta Europa nonché sui davanzali e sui balconi. Molte varietà di violacciocca sono usate anche per ottenere fiori recisi. In natura questa pianto cresce nei terreni sassosi. Le violacciocche sono piante perenni, ma C. cheiri e C. maritimus sono coltivate come biennali. Legnosi nella porzione basale, i fusti possono raggiungere i 70 cm di altezza; le foglie sono rigide, lanceolate, carnose, di color verde scuro.
Camelia
Immagine precedente
Immagine sucessiva
Violacciocca gialla
Cheiranthus cheiri
Fiori: profumati, in grappoli terminali, con corolla a 4 petali gialli o sfumati di rosso porpora; sbocciano da marzo a giugno. Le nuove cultivar hanno fiori doppi.
Esposizione: soleggiata. Innaffiature: regolari, moderate.
Riproduzione: per seme in vivaio, da fine maggio a luglio; ripicchettare una sola volta in agosto ed asportare con l'unghia la parte terminale del fu-sto per stimolare la pianta a ramifi-
corsi; mettere a dimora in ottobre, insieme alle bulbose primaverili ed alle altre specie biennali (per esempio non-ti-scordar-di-me e tulipani).
Terreno: normale terriccio da giardino, leggero e ricco di sostanze organiche e di sali minerali. Questa pianta tollero anche terreni calcarei purché ben drenati e arricchiti con sostanze organiche. Fertilizzare prima della fioritura e fino alla fine di questa, una volta alla settimana con un prodotto solubile. Asportare gli steli che portano fiori appassiti, per favorire l'ulteriore fioritura.
Le cultivar possono avere anche fiori (semplici o doppi) di colore bianco, rosa, rosso e violetto, ma non vanno mai confuse con la vera violacciocca, della specie Matthiola incana.
VERDE GIARDINO
Dal progetto alla messa in opera chiavi in mano
Professionisti del verde
Potatura lauroceraso realizzata dalla Verde Giardino
Miniature